Oggi alle ore 9,00 presso la sede di via Benedetta 14, Perugia l’A.Di.S.U. (Agenzia per Diritto allo Studio Universitario dell’Umbria), l’A.Fa.S (Azienda Speciale Farmacie del Comune di Perugia), e l’Associazione Amici Adisu hanno stipulato una nuova convenzione finalizzata a rafforzare la promozione del diritto alla cura e alla difesa della salute degli studenti universitari.

La nuova convenzione rinnova e rinforza la precedente, già in essere dal 2009, potenziando l’offerta e accogliendo lo spirito volontaristico dell’associazione Amici Adisu.

Promuovere percorsi di salute e benessere al fine di migliorare la qualità della vita, favorire l’accesso ai servizi, promuovere l’uso consapevole del farmaco e prevenire i disturbi dell’alimentazione sono alcuni degli obiettivi che questo accordo si propone di raggiungere, attraverso le 11 sedi distribuite sul territorio perugino e, da oggi, attraverso i canali istituzionali dell’A.Di.S.U. ed il sostegno volontaristico dell’associazione Amici Adisu.

L’Agenzia consentirà l’installazione, presso le proprie strutture, di distributori automatici di profilattici e di altro materiale sanitario di prima necessità, a prezzo agevolato, oltre ad utilizzare tutti i propri canali informativi per promuovere iniziative e campagne di sensibilizzazione.

Afas, oltre ad informare gli studenti relativamente alle diverse campagne di promozione e sensibilizzazione, renderà disponibili presso il front-office A.Di.S.U. specifiche “fidelity card” realizzate all’uopo, con le quali gli studenti universitari, italiani e stranieri, potranno ricevere uno sconto del 10% ad ogni utilizzo successivo.

Un coordinamento specifico, formato dai rappresentanti dei tre soggetti firmatari, avrà il ruolo di controllo ed indirizzo, oltre a raccogliere istanze e suggerimenti relativi alle problematiche eventualmente evidenziate dagli studenti.

Perugia 29 giugno 2018

 

per A.Di.S.U. dott. ssa Maria Trani

per A.Fa.S. dott. Raimondo Cerquiglini

per Amici Adisu dott. G. Marras

Firma della convenzione

Agenzia per il Diritto allo Studio Universitario dell'Umbria